Via Verde della Costa dei Trabocchi, un progetto che convince ampiamente l’Europa

L’Europa riconosce e apprezza “il buon andamento” dell’iniziativa della Via Verde della Costa dei Trabocchi, valutata “molto positivamente” e, come avvenuto lo scorso anno, le attribuisce un “riconoscimento speciale nell’ambito dell’annuale Premio del paesaggio del Consiglio d’Europa. Una notizia che arriva in piena bagarre per il progetto Ombrina Mare2 e rafforza notevolmente la scelta di puntare sul turismo per l’intera fascia costiera, da Ortona a San Salvo.

La notizia del riconoscimento l’ha data oggi il presidente della Provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio,  “E’ chiaramente un risultato importante – sottolineano Di Giuseppantonio, e l’Assessore alla Pianificazione territoriale, Nicola Campitelli – che si aggiunge a tutti quelli già attribuiti al progetto della Via Verde, a ulteriore conferma della validità dell’azione che abbiamo intrapreso. Un tracciato ferroviario che rischiava di finire all’abbandono è in procinto di essere sottoposto a una riqualificazione senza precedenti, che interesserà 35 chilometri del nostro litorale. Una grande opera pubblica che cambierà la storia turistica dell’Abruzzo, con un’attenzione particolare alla sostenibilità e all’accessibilità, concetti sui quali stiamo lavorando per garantire al progetto un nobile futuro”. 

Il progetto della Via Verde attualmente in itinere e in piena fase di progettazione esecutiva, com’è noto prevede la riconversione dell’ex tracciato ferroviario da Ortona a San Salvo in percorso ciclopedonale, un’opera importante che trasformerà radicalmente il paesaggio. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *