Dragaggio porto di Pescara: in Provincia pronti a occupare la sala delle commissioni se il 3 aprile non prendono il via i lavori

Se non si iniziano i lavori di dragaggio dopo gli annunci delle scorse settimane la Provincia di Pescara è pronta ad occupare la sala delle commissioni in modo permanente. 

La decisione è stata presa oggi, alla unanimità, da maggioranza e opposizione, alla presenza del presidente della Provincia Guerino Testa. 

Lo annuncia il presidente della commissione provinciale Vigilanza, Camillo Sborgia. L’azione di protesta è stata decisa qualora i lavori nel porto non dovessero prendere il via il 3 aprile prossimo, come annunciato nelle scorse settimane dal sottosegretario Improta. 

“Attendiamo che l’intervento di scavo entri nel vivo, per consentire alla marineria di tornare in mare – spiega Sborgia. C’è il timore che ciò non avvenga per cui abbiamo deciso di mantenere alta l’attenzione su questa vicenda, come abbiamo sempre fatto, ed eventualmente di manifestare.  Per stabilire il da farsi la commissione tornerà a riunirsi il 3 aprile – conclude Sborgia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *