Traffico di armi: arrestati quattro giovani a Roseto

Quattro giovani di Roseto: Andrea Caporaletti di 24 anni, Alessandro Marini di 26, Davide Galullo di 19, Enrico Martella di 27 anni sono stati arrestati con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al possesso di armi da guerra.

Le indagini sono partite nel gennaio del 2012 e hanno portato a scoprire collegamenti con gli ambienti del traffico di armi e delle rapine. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dei quattro è stata eseguita nella mattinata su disposizione del gip del tribunale di Teramo, Domenico Canosa, a seguito della richiesta avanzata dal pm Silvia Scamurra. I controlli della polizia sono partiti più di un anno quando uno dei 4 presentò una denuncia ai carabinieri di Roseto, segnalando un furto avvenuto nella propria abitazione. Nell’occasione sparì un porto d’armi oltre a 4 pistole semiautomatiche, 3 fucili, 1 carabina e 1 revolver, regolarmente detenuti. Ma le perplessità degli investigatori divennero sospetti una volta effettuati i dovuti approfondimenti. Le informazioni raccolte hanno indotto quindi a ritenere mai avvenuto il furto. Alle forze dell’ordine si dipinse così un quadro in cui una volta acquistate, le armi sarebbero state vendute dalla banda anche ad esponenti della malavita pescarese.

Nel giugno del 2012 una delle armi è stata recuperata e Marini e Galullo sono stati arrestati dalla squadra mobile. Da quel momento in poi si è risaliti anche a Caporaletti e Martella, approfondendo man mano i dettagli delle attività addebitate ai 4 ragazzi. Si parla anche di pianificazione di rapine a furgoni portavalori e ad uffici postali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *