Cittadini e imprese di 16 comuni del pescarese potranno dialogo da casa o in ufficio con le pubbliche amministrazioni

Ottenere da casa o dall’ufficio documenti e servizi dalla Pubblica Amministrazione. Tra 30 giorni, imprese e cittadini di quattordici comuni della provincia di Pescara, grazie all’innovativo progetto pilota, denominato ISM14, Implementation of Mobile Service for SME on 14 website) che riguarda i centri di Caramanico Terme, Sant’Eufemia, Salle, Roccamorice, San Valentino in A.C., Bolognano, Tocco da Casauria, Popoli, Abbateggio, Scafa, Turrivalignani, Manoppello, Lettomanoppello, Serramonacesca, che fanno parte del cosiddetto “distretto del benessere”, potranno usufruire di questo importante servizio.
Nella mattinata di oggi, l’iniziativa è stata illustrata alla presenza, tra gli altri, dell’assessore provinciale all’innovazione Angelo D’Ottavio e del direttore generale della Provincia Fabrizio Bernardini, che rientra nell’ambito del più ampio progetto europeo Pitagora, attraverso il quale si punta a far diventare i centri “comunità intelligenti”.
“Una serie di soggetti istituzionali che vivono l’Adriatico si sono messi insieme per lavorare in maniera integrata sulle tecnologie Ict per ottimizzare i servizi e il dialogo con le pubbliche amministrazioni – ha detto l’assessore D’Ottavio. Nell’ambito del progetto Pitagora tutti i partenr potranno condividere soluzioni ed applicazioni attraverso una serie di progetti pilota. Il progetto che vede protagonista la Provincia di Pescara riguarda i comuni delle aree interne, quelli del Distretto del Benessere, ma potrà essere replicata anche altrove. Si tratta di una serie di soluzioni per cittadini ed imprese che sia dai pc che dagli smartphone potranno ottenere una serie di informazioni, ma anche trovare modulistica per richieste specifiche e con un semplice click effettuare l’invio. Si pensi solo al tempo risparmiato da un piccolo imprenditore ad esempio di S.Eufemia a Majella, il comune più lontano da Pescara, che non dovrà più recarsi presso gli uffici del capoluogo”.
Soddisfazione è stata espressa anche dal Direttore generale della Provincia Fabrizio Bernardini. “L’iniziativa ha un alto valore strategico, tramite il progetto europeo Pitagora sarà possibile dialogare con i nostri ‘cugini’ dell’altra parte dell’Adriatico e dunque scambiare esperienze e creare network. Inoltre sarà possibile mettere a sistema tutti i progetti pilota presentati dai soggetti coinvolti. La Provincia di Pescara avrà il compito di redigere il rapporto finale riguardante appunto tutti i progetti pilota”.
I partner del progetto Pitagora sono : Comune di Udine, Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Bari, Lepida Spa, Agenzia di Sviluppo Regionale Dubrovnik Neretva-Dunea (CROAZIA), San Polo d.o.o. (CROAZIA), Comune di Split (CROAZIA), Centro Servizi per Imprese del Cantone di Zenica-Doboj (BOSNIA-HERZEGOVINA), Ente pubblico KSJP di Budva (MONTENEGRO), Auleda- Agenzia di sviluppo locale -Regione di Vlora (ALBANIA), Camera di Commercio e Industria di Tirana (ALBANIA). Lead partner SIPRO – Agenzia per lo Sviluppo di Ferrara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *