Da Vasto in marcia, verso Strasburgo, “difesa dei diritti dei figli”.

Sarà presentato domani presso la Nuova Libreria, in piazza Barbacani, a Vasto, l’evento “In cammino per Strasburgo per la difesa dei diritti dei figli”. La protesta di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Vasto, è del vastese Antonio Borromeo, educatore separato e padre di un bambino di 10 anni.

Il genitore ha preso spunto dalla Sentenza pronunciata dalla Corte europea dei Diritti Umani di Strasburgo, il 29 gennaio del 2013, a seguito della richiesta avanzata da un genitore italiano. Con tale pronunciamento, la Corte europea ha messo in luce l’inefficacia delle condanne inflitte dai Tribunali italiani ai genitori separati inadempienti circa i doveri derivanti dall’affido congiunto pur riconosciuto nelle loro sentenze. Il pronunciamento della Corte europea dei Diritti dell’Uomo non produce effetti diretti sulle Sentenze dei Tribunali italiani e soltanto una forte sensibilizzazione sul tema potrà portare alla modifica della Legge 54/2006, obiettivo dell’evento di cui alla Conferenza.

Alla presentazione dell’evento parteciperà l’Assessore alla politiche e servizi sociali – Politiche dell’immigrazione del Comune di Vasto, Vice Sindaco Dott. Antonio Spadaccini.

La partenza da Vasto è in programma alle ore 12 del prossimo 25 aprile in Piazza Diomede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *