Centrale gas: la Snam fa ricorso al Tar del Lazio contro il ‘no’ all’impianto di Sulmona

La Snam, società del gruppo ENI, ha fatto ricorso al Tar del Lazio contro la Regione Abruzzo, il Comune di Sulmona, la Provincia dell’Aquila e l’Arta per i no alla centrale del gas (un impianto di compressione per il funzionamento complessivo del metanodotto lungo 687 chilometri, da Brindisi-Minerbio). Nel ricorso si chiede di annullare sia il provvedimento con cui il 22 febbraio scorso è stata rigettata la richiesta di autorizzazione integrata ambientale (Aia) dell’impianto del gas di Case Pente (vicino al cimitero), sia il verbale della conferenza di servizi del 15 febbraio, il parere rilasciato dall’Arta il giorno prima, il parere espresso dal collegio regionale per le garanzie statutarie e la delibera del consiglio comunale di Sulmona del 16 marzo del 2012. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *