Rapina alle poste di Bucchianico: cliente colta da malore. Carabinieri arrestato coppia di rumeni per esterosione

Rapina questa mattina all’ufficio postale in Largo Sant’Urbano, a Bucchianico. Intorno alle ore 9, due persone armate di coltelli e con il volto travisato da un passamontagna sono entrati nell’ufficio e si sono fatti consegnare dal personale in servizio la somma contante di 5000 euro. Subito dopo sono fuggiti a piedi nelle vie del centro storico del paese, facendo perdere le loro tracce. Al momento della rapina erano presenti una ventina di persone. Una donna, a causa dello spavento, ha avuto un malore e pertanto è stato necessario l’intervento dei medici del 118. Ai malviventi stanno dando la caccia i Carabinieri della locale stazione.

Ieri, una coppia di rumeni, lei 27enne e lui 31enne, sono stati arrestati, dai militari dell’Arma della Stazione di Francavilla al Mare con l’accusa di tentata estorsione. Il reato sarebbe stato commesso per evitare che un presunto filmato tra la ragazza romena e un 62enne finisse nella mani dell’uomo. La coppia di rumeni in cambio avrebbe chiesto 10mila euro. La vittima, dopo la prima richiesta era riuscito a convincerla ad accontentarsi di “soli” 4mila euro. Tuttavia, però, all’incontro fissato con la donna la scorsa mattina, il 62enne, si è presentato con soli 500 euro che i militari avevano preventivamente fotocopiato. Dopo essersi incontrati sotto l’abitazione di lei, a Francavilla al Mare, i due si sono spostati nei pressi della “Pineta” di Pescara dove ad attenderli c’era il compagno di lei. Ignari della presenza nei paraggi dei Carabinieri i due hanno minacciato nuovamente l’uomo  e non hanno accettato i 500 euro ritenendoli insufficienti per chiudere la “faccenda”. A quel punto sono intervenuti i Carabinieri di Francavilla al Mare che li hanno bloccati traendoli in arresto con l’accusa di tentata estorsione. Nella loro abitazione, poi, i militari hanno sequestrato un computer ed una macchina fotografica con all’interno il materiale “incriminato”. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria la coppia è stata posta agli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *