Assistenza Domiciliare Integrata: condanna unanime del consiglio comunale di Lanciano per la sospensione del servizio

Voto unanime in consiglio comunale a Lanciano contro la sospensione del servizio di Assistenza Domiciliare Integrata nel distretto sanitario locale. Un documento di condanna è stato sottoscritto da tutte le forze politiche presenti in aula nel quale si afferma che si è trattato di una “interruzione ingiustificata e immotivata di un pubblico servizio delicato come l’Adi” ed è stato stigmatizzato  il comportamento del responsabile pro tempore del servizio e del direttore generale della Asl, Francesco Zavattaro, “per non avere provveduto immediatamente alla sospensione del responsabile del Distretto”. Il documento impegna il sindaco Mario Pupillo anche a richiedere la convocazione del comitato ristretto dei sindaci Asl Lanciano Vasto Chieti per chiedere l’istituzione di una commissione d’indagine per la verifica scientifica dei numeri di caso Adi inappropriati e sospesi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *