Festa della Mamma: sono 127 le mamme postino ecologiche e tecnologiche nella provincia di Pescara

Le mamme-postino ecologiche e tecnologiche sono protagoniste del servizio di consegna della corrispondenza nella provincia di Pescara: su un totale di 236 addetti, 132 sono le postine ecologiche e tecnologiche. Di queste, 127 sono le mamme che, oltre a gestire gli impegni familiari, grazie alla loro determinazione e volontà provvedono al recapito di migliaia di pezzi di corrispondenza. 

Francesca Pagannone è la portalettere “ecologica” della zona di Pescara che consegna la corrispondenza a bordo del Free Duck, il quadriciclo ecologico di Poste Italiane, ed in occasione della celebrazione della Festa della Mamma racconta cosa significa conciliare il lavoro e la famiglia: “Sono mamma di due bimbi, Chiara e Simone che occupano gran parte della mia giornata. La mattina sono un’attenta lavoratrice e a bordo del mio Free Duck garantisco la qualità del servizio senza mai dimenticare la  cordialità; il pomeriggio divento una mamma premurosa. Essere una  mamma–lavoratrice non è semplice, diversi gli ostacoli da dover affrontare e superare sia sul lavoro che in famiglia. Però ho capito che le due realtà vanno di pari passo perché entrambe mi fanno sentire una donna appagata e gratificata ”. 

La flotta di portalettere ecologici della Provincia di Pescara che ogni giorno provvede alla consegna della corrispondenza di circa trentacinque Kg a bordo dei Free Duck, è composta da nove addetti al recapito. Fra di essi sette sono donne di cui sei mamme (tre operano a Pescara e le altre tre a Montesilvano).

Numerose sono le mamme –postino “tecnologiche”. Dotate di palmare e pos per la consegna della corrispondenza, sono veri e propri uffici postali “itineranti” e portano a domicilio alcuni utili servizi, fra cui il pagamento di bollettini e di spedizioni in contrassegno, o le ricariche telefoniche e della carta Postepay. In occasione della celebrazione della Festa della Mamma, Angela Iaboni  racconta cosa significa conciliare il lavoro e la famiglia: “Parlare di conciliazione tra famiglia e lavoro significa necessariamente parlare di noi donne. E’ questo infatti uno dei nodi  più delicati della nostra quotidianità. Gli impegni famigliari  che ogni giorno  si concentrano su di noi,  ci costringono ad imprese ‘rocambolesche’  per far conciliare il lavoro, la casa, i figli. Una gestione che non sempre viene condivisa all’interno del nucleo familiare. Un reale equilibrio si conquista con l’armonia interiore: ascoltarsi, comprendersi e accettarsi è il primo passo per diventare donne migliori, apprezzate sul lavoro, adorate dai figli, e amate dalla famiglia”.

 

Il gran numero di mamme in Poste Italiane, presenti in tutti i centri di recapito dell’Abruzzo, garantisce da sempre un forte apporto qualitativo al servizio. Sono frequenti le attestazioni di stima e di simpatia della clientela verso le addette per la particolare capacità di relazione e la grande e riconosciuta professionalità. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *