Al Don Orione di Pescara apre le porte alla città

Da domani a domenica prossimi, l’istituto Don Orione di Pescara in via Aterno n. 176 celebra la sua annuale festa in occasione della ricorrenza liturgica di San Luigi Orione del 16 maggio. Il programma dell’iniziativa è ricco e articolato. Si parte giovedì 16 maggio con la celebrazione eucaristica alle ore 11.00, presieduta da monsignor Tommaso Valentinetti, arcivescovo di Pescara-Penne. Il giorno seguente, venerdì 17 maggio, l’istituto apre le porte alle scuole della città, con visite guidate e incontri. Sabato 18, dalle 8.30,  ci sarà l’Open Day, con visite guidate per conoscere da vicino alcune delle strutture più d’avanguardia: quelle per la riabilitazione vascolare – al Don Orione di Pescara il linfodrenaggio viene realizzato da oltre vent’anni -, la rieducazione posturale, la fisioterapia strumentale, e la piscina, dove sin dal 1975 viene effettuata l’idrokinesiterapia. Si tratta di strutture che hanno reso il Don Orione del capoluogo adriatico pioniere di questi settori a livello nazionale. Nello stesso giorno, dalle ore 08.30, sono in programma consulenze mediche gratuite per la riabilitazione ortopedica, neurologica, cardio-respiratoria e vascolare, e dell’età evolutiva, insieme a lezioni gratuite di nuoto, acquagym e idromassaggio. Domenica 19 è il giorno del ringraziamento: in programma alle 10.00 la processione con la statua di San Luigi Orione nel quartiere e, alle 11.00, la solenne celebrazione eucaristica presieduta da Don Eldo Rubén Musso, consigliere generale dell’Opera Don Orione. La mattinata, animata dalla banda di San Giovanni Teatino, si concluderà con un concerto nel cortile interno dell’istituto. 

“La festa che ci apprestiamo a vivere – spiega don Nicola Ierardi, direttore del Don Orione di Pescara – riassume in sé lo spirito della nostra opera ispirata dal carisma orionino: essere presenza viva nella città, per accogliere la persona nella sua interezza. Del resto, la sfida che sin dalle origini abbiamo lanciato alla cittadinanza, curando fin da allora l’integrazione scolastica, è che il diversamente abile e la persona in difficoltà non sono soggetti da nascondere, ma uomini e donne con una dignità e capacità tali da poter e dover stare dentro la vita normale. Ecco, allora, che abbiamo scelto di aprire le nostre porte per far vedere non solo il livello qualitativo raggiunto dai nostri servizi, fornendo prestazioni gratuite, ma anche la fecondità umana delle persone che vivono nella nostra comunità: dai disabili allo staff qualificato, che rappresenta il vanto di una storia che parla di un privato non profit capace di garantire qualità nella sanità abruzzese, per di più facendo risparmiare la collettività: se la Regione erogasse direttamente queste prestazioni spenderebbe almeno sei volte di più”. 

Fondato nel 1950 come “Villaggio del Fanciullo – Opera Don Orione”, l’Istituto Don Orione dal 1975 fornisce qualificati servizi di riabilitazione, medicina specialistica, diagnosi e cura, consulenza e piscina, in convenzione con la Regione Abruzzo. Oggi, grazie ad uno staff di 170 operatori, eroga 70 mila prestazioni all’anno. Dal punto di vista giuridico, l’Istituto Don Orione di Pescara, con sede in Via Aterno 176, è una filiale dell’Ente Religioso “Provincia Religiosa Ss. Apostoli Pietro e Paolo”, con sede in Roma, via della Camilluccia 112. Info sul sito www.donorione.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *