Al Salone del Libro di Torino presentazione di due opere dell’Abruzzo aquilano

Presentati al Salone del Libro, nello stand della Regione Abruzzo, due volumi freschi di stampa, editi da One Group, per far conoscere al grande pubblico due tradizioni locali fortemente radicate nel territorio.

Domano, alle ore 19, è la volta de Ju Calenne, l’Albero del maggio a Tornimparte, di Vincenzo Gianforte e Giacomo Carnicelli. Sabato 18 alle ore 14,00 anteprima nazionale della Maldicenza, dire male e dire il male, di Paola Aromatario. 

“Puntiamo a promuovere il nostro territorio attraverso la tecnica dello storytelling – sottolinea Francesca Pompa –  che sta proprio nel raccontare ciò che più ci caratterizza. Un modo per attrarre, incuriosire e farsi ricordare”. 

Ju Calenne  narra un mondo millenario di cultura contadina, ricco di fascino, suggestioni e insegnamenti che si cela dietro al rito primaverile dell’Albero di tipo propiziatorio che a Tornimparte si ripete ogni anno nella notte tra il 30 aprile e il 1 maggio. 

Il volume della Maldicenza è strettamente legato alla festa “strana” del dire il male che all’Aquila si celebra da secoli a Sant’Agnese, il 21 gennaio. Una festa intrisa di anima antica, aquilanitas, dove storia e identità, ogni anno fanno incontrare la comunità aquilana sulla differenza sottile tra “dire il male e dire male” evocando la bontà e l’utilità sociale della “maldicenza positiva”, della comunicazione sana e del senso della giustizia.   

Oltre agli autori e ai responsabili della One Group Edizioni, Francesca Pompa e Duilio Chilante, partecipano alle presentazioni dei due volumi il giornalista scrittore Angelo De Nicola, Lorenzo di Marzio Presidente di L’Aquila Made In, Liliana Biondi dell’Università dell’Aquila. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *