Blitz di Forza Nuova alla sede del Pd regionale contro l’immigrazione e il ministro Kyenge

Blitz di Forza Nuova contro l’immigrazione e il ministro Kyenge, nella notte a Pescara, nella sede del Pd Abruzzo in via Lungaterno Sud: i militanti del movimento di estrema destra hanno posizionato un tricolore insanguinato con sopra un piccone e con accanto la scritta ”l’immigrazione uccide, no ius soli, Kyenge dimettiti”, di fronte alla sede regionale del Partito Democratico. L’iniziativa, che fa seguito alla campagna choc contro l’immigrazione avviata nei giorni scorsi in tutta Italia. 

“Apprendiamo che episodi analoghi sono avvenuti contemporaneamente in altre sedi del Pd in altre regioni. Un gesto di squadrismo di cui l’Italia e l’Abruzzo non sentivano assolutamente la mancanza – commenta il segretario regionale del Pd Silvio Paolucci – che ha come solo scopo l’intimidazione nei confronti di chi sta portando avanti, con coraggio e determinazione, una battaglia di civiltà in grado di farci recuperare un pezzo di quell’enorme differenza che separa ancora l’Italia dai Paesi più avanzati d’Europa. È chiaro che i democratici abruzzesi non si lasceranno intimidire di fronte a questi gesti. Anzi, non ci limitiamo ad esprimere tutta la solidarietà al ministro Kyenge: la invitiamo a venire quanto prima in Abruzzo dove l’accoglieremo con affetto, amicizia e sostegno. Ci auguriamo – prosegue Paolucci – che quanto accaduto susciti una reazione di tutta la società civile abruzzese. Va respinto senza se e senza ma questo clima di intolleranza che sta montando nel Paese. Auspichiamo che salga netto il rifiuto da parte di tutti i cittadini e di tutta la comunità politica ed istituzionale rispetto ad episodi di intolleranza così volgare. Per queste ragioni, il Pd abruzzese mobiliterà nei prossimi giorni tutti i suoi circoli e si rivolge a tutte le forze politiche e sociali della nostra regione, compresi il Movimento 5 Stelle e il Pdl, perché vi sia una risposta coesa contro ogni forma di intolleranza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *