E’ agli arresti domiciliari ma assume cocaina e si sente male: i carabinieri lo denunciano per violazione degli obblighi impostegli dal magistrato di sorveglianza di Pescara

Agli arresti domiciliari fa uso di sostanze stupefacenti ed ha un malore. Protagonista dell’episodio un 41enne che, ieri, dopo aver assunto della cocaina, si è sentito male ed è dovuto correre in ospedale per farsi curare non prima di aver avvertito i Carabinieri della Stazione di Fossacesia considerata la sua posizione di detenuto in casa. I militari lo hanno subito raggiunto in ospedale, a Lanciano, dove hanno acquisito il referto medico rilasciato dai sanitari scoprendo che il malore era stato causato dall’assunzione di cocaina. Al termine delle cure, quindi, gli uomini dell’Arma hanno condotto il 41enne in caserma per denunciarlo in stato di libertà. L’uomo, infatti, assumendo sostanze stupefacenti durante la detenzione domiciliare, aveva violato le disposizioni impostegli dal Magistrato di Sorveglianza di Pescara. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *