Insediata la Commissione di Riserva dell’AMP Torre del Cerrano

Paolo Dell’Anno, rappresentante del Ministro dell’Ambiente con funzioni di presidente; Valentino Guidi, delegato dal Ministero dell’Ambiente; Comandante Eliana Di Donato della Capitaneria di Porto di Pescara; Sabrina Agnesi, esperto designato dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale; Alessandro Amato esperto designato dalle associazioni ambientaliste maggiormente rappresentative e riconosciute dal Ministero dell’Ambiente. Sono questi i componenti della Commissione di Riserva presso l’Area marina protetta Torre del Cerrano, che si è insediata oggi.  Una Commissione di grande spessore, per un Parco che vuole crescere imponendosi all’attenzione degli appassionati di natura e turismo, grazie alla qualità della sua offerta. La “Commissione di Riserva” – prevista dal decreto istitutivo del Ministero dell’ambiente e della tutela del mare – partecipa al funzionamento dell’Area marina protetta mediante la formulazione di proposte e suggerimenti ed esprime il proprio parere sulle proposte di aggiornamento del decreto istitutivo e del regolamento di disciplina delle attività consentite, sull’organizzazione dell’Area marina protetta e sulle previsioni relative alle spese di gestione; dura in carica quattro anni e la partecipazione alla stessa è a titolo gratuito.

Paolo Dell’Anno è uno dei massimi esperti italiani in diritto penale dell’ambiente e in diritto amministrativo.  Avvocato, professore ordinario, docente in numerose facoltà, tra le più prestigiose, è stato direttore scientifico in programmi di ricerca e componente di numerose commissioni del Ministero dell’Ambiente, autore di oltre cento pubblicazioni. Valentino Guidi, è coordinatore del dipartimento affari regionali, turismo e sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nella struttura di missione per il rilancio dell’immagine dell’Italia. “Un neo organismo di altissimo livello, del quale siamo onorati – ha detto il Presidente dell’AMP Benigno D’Orazio. – Oltre ad avere competenze e professionalità di elevata specialità nella tutela del territorio e del mare, – ha aggiunto – il team potrà fornire proposte e suggerimenti preziosi per meglio definire e accrescere le potenzialità dell’Area marina protetta Torre del Cerrano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *