Operazione dei carabinieri a Pineto, San Salvo, Lanciano e Ortona: arresti per furto e detenzione di droga

I carabinieri della stazione di Pineto hanno arrestato in flagranza per furto aggravato in concorso una 17enne e denunciato un’altra zingara al settimo mese di gravidanza entrambe residenti a Roma. Le due donne, stamane all’alba, dopo aver forzato la porta d’ingresso, sono entrate nell’abitazione di un 54enne di Pineto che le ha sorprese proprio mentre tentavano di rubare monili in oro. Le zingare sono fuggite senza rubare nulla ma sono state rintracciate e bloccate dai carabinieri. La minore è stata arrestata e tradotta presso il Centro di Prima Accoglienza dei Minori di L’Aquila, invece la complice, al settimo mese di gravidanza, è stata denunciata in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo.

Fermato dai Carabinieri per un controllo viene arrestato perché trovato in possesso di marijuana. L’episodio è avvenuto nel tardo pomeriggio di sabato in Piazza Plebiscito, a Ortona. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno controllato due giovani che stavano scendendo da un’auto. Uno dei due, un 20enne, alla vista degli uomini dell’Arma è apparso subito preoccupato. I militari si sono insospettiti e dopo averlo identificato hanno deciso di estendere il controllo anche all’autovettura rinvenendo così, nel cruscotto, 17,5 grammi di marijuana. Per lui sono quindi scattate le manette con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato posto agli arresti domiciliari. Perquisito anche il suo amico, di 26 anni, che però aveva con se solo una modica quantità di eroina. Nei suoi confronti è scattata una segnalazione alla locale Prefettura – Ufficio del Governo di Chieti, come assuntore di sostanze stupefacenti.

Quattro grammi di cocaina sono stati sequestrati, sabato notte, dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Lanciano a due fratelli albanesi di 20 e 24 anni. I militari li hanno fermati per un controllo mentre transitavano nel centro abitato di Lanciano a bordo di una Toyota Celica. I due, entrambi noti alle Forze dell’Ordine, sono stati trovati in possesso di alcune dosi di cocaina, per un peso complessivo di quattro grammi, che nascondevano nelle tasche delle loro giacche. La successiva perquisizione domiciliare ha poi permesso di recuperare, nascosto nel sottotetto della loro abitazione, un bilancino di precisione, del materiale per il confezionamento in dosi dello stupefacente e due grammi di marijuana. Per i due fratelli albanesi è scattata quindi una denuncia in stato di libertà con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

E’ stata recuperata nel week end, dai Carabinieri della Stazione di San Salvo, l’attrezzatura da lavoro agricolo rubata, la settimana scorsa, nell’abitazione di un pensionato di 79 anni. La refurtiva è stata ritrovata nell’abitazione di un 27enne del posto, noto alle Forze dell’ordine, che è stato denunciato con l’accusa di ricettazione. L’indagine dei carabinieri era scaturita dalla denuncia dell’anziano che si era rivolto ai militari dopo aver subito una serie di furti in abitazione. Quando i militari  hanno perquisito la casa del giovane, oltre alla refurtiva recuperata, del valore di circa mille euro, sono stati sequestrati anche sette grammi di marijuana che il 27enne deteneva nella sua camera da letto, all’interno di una busta per alimenti. Per lui è scattata quindi anche una segnalazione alla Prefettura di Chieti come assuntore di sostanze stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *