Fossacesia: isola ecologica posta sotto sequestro

“Area sottoposta a sequestro di polizia giudiziaria”. E’ quanto si legge nel cartello affisso da alcuni giorni dalla polizia provinciale di Chieti sul cancello d’ingresso dell’isola ecologica di Fossacesia, situata nei pressi del cimitero comunale. Il provvedimento è stato adottato dopo alcuni controlli dai quali risulterebbe mancare l’autorizzazione per lo smaltimento delle cosiddette “acque di prima pioggia”. Per acque di prima pioggia si intendono i primi cinque millimetri di acqua di ogni evento meteorico che, per legge, se ricadenti su superfici impermeabili devono essere accumulate e trattate in modo da evitare il recapito di sabbia, terriccio e residui oleosi nei corsi d’acqua o nelle fognature. Sulla questione i consiglieri comunali di minoranza hanno presentato un’interrogazione urgente indirizzata al sindaco e all’assessore all’ambiente per conoscere le cause del sequestro. «In attesa dei dovuti controlli e del lavoro dell’autorità giudiziaria – si legge nell’interrogazione – chiediamo di conoscere le iniziative e le soluzioni che si intendono intraprendere per garantire comunque il servizio ed evitare il fenomeno delle minidiscariche abusive a cielo aperto». Il primo cittadino, dal canto suo, ha già fornito un chiarimento sul problema. «Si tratta di un provvedimento adottato per cause esclusivamente formali – ha dichiarato Fausto Stante. – L’impianto per lo smaltimento delle acque di prima pioggia esiste e funziona benissimo, quindi non c’è alcun pericolo per la popolazione. L’autorizzazione in realtà manca dall’apertura dell’isola ecologica avvenuta nel 2001, anche se la nostra è una delle migliori funzionanti. L’amministrazione comunale si è comunque immediatamente attivata per far sì che la struttura possa riaprire al più presto». Anche i consiglieri di minoranza sperano che i cittadini di Fossacesia possano in breve tempo usufruire nuovamente dell’isola ecologica, struttura strategica nel sistema di raccolta differenziata e fondamentale per il conferimento di rifiuti e materiali ingombranti. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *