Per 40 anni maltratta la moglie, arrestato a L’Aquila

Per oltre 40 anni avrebbe sottoposto la moglie a una vita d’infermo. Poi, nel marzo scorso, la donna, oramai stanca di soprusi, maltrattamenti, minacce e ingiurie, ha trovato il coraggio di andare dai carabinieri di Paganica e di raccontarla quella vita. Oggi, dopo aver raccolto gli elementi necessari valutati dalla magistratura i carabinieri della Compagnia di L’Aquila hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal dal Giudice per le indagini preliminari Tribunale de L’Aquila e hanno tratto in arresto G.D., 61 anni, residente nella città capoluogo.

Da quel che sarebbe stato accertato l’uomo, sin dall’inizio del suo matrimonio con la vittima, risalente agli anni 70, si sarebbe reso responsabile nei confronti della stessa di continue minacce, ingiurie e percosse, facendola vivere in una condizione di permanente timore. La donna non riuscendo più subire le continue vessazioni dell’uomo nel mese di marzo di quest’anno ha presentato una denuncia ai carabinieri della Stazione di Paganica raccontando la triste storia vissuta da circa 40 anni tra le mura domestiche. L’Autorità Giudiziaria concordando pienamente con la minuziosa attività investigativa svolta dai carabinieri, ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere. L’uomo ora è rinchiuso nella Casa Circondariale de L’Aquila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *