La Provincia di Chieti approva rotonda in Val di Sangro per nuova linea ferroviaria nel nucleo industriale

E’ stato approvato dal Consiglio provinciale il progetto proposto da Ferrovia Adriatico Sangritana SpA per la realizzazione di una rotatoria lungo la Strada provinciale 119 “Sangritana” nell’ambito dei lavori di adeguamento e completamento del tronco ferroviario tra le stazioni di Archi e Fossacesia. Si tratta di un’opera di grande rilevanza per l’intero territorio provinciale in quanto particolarmente funzionale a migliorare il transito automobilistico e il trasporto ferroviario di persone a ridosso della zona industriale Val di Sangro, quotidianamente raggiunta da migliaia di lavoratori. I lavori rientrano nella programmazione infrastrutturale della Regione Abruzzo.

Nello specifico, il progetto prevede tra l’altro la costruzione di una diramazione ferroviaria, volta a migliorare la connessione funzionale delle strutture già esistenti nel nucleo industriale che, partendo dal parco merci Saletti, va a servire gli insediamenti industriali con l’obiettivo di trasportare i lavoratori direttamente sul posto di lavoro, fino all’ingresso delle principali fabbriche della Valle. La rotatoria, funzionale e necessaria al completamento di tale opera, sarà realizzata dalla Sangritana e successivamente acquisita dalla Provincia di Chieti. Società e Provincia sottoscriveranno in seguito un documento per la gestione della rotonda.

“La Provincia di Chieti ha immediatamente accolto le istanze progettuali presentate dalla Sangritana – sottolineano il Presidente della Provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio e il Vicepresidente nonché Assessore alla Viabilità Antonio Tavani – Con spirito di collaborazione abbiamo messo a disposizione tecnici e funzionari dell’Ente per dare il giusto supporto al progetto e per garantire lo snellimento degli iter burocratici e amministrativi. Abbiamo subito instaurato un’efficace e sinergica collaborazione per portare a compimento un’infrastruttura – concludono il Presidente Di Giuseppantonio e il Vicepresidente Tavani – al servizio dei cittadini e dei lavoratori, che in questo modo avranno a disposizione un’ulteriore alternativa per raggiungere il distretto industriale della Val di Sangro”. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *