Pista ciclabile sulla Costa dei Trabocchi: per luglio previsto il bando di gara

Semaforo verde per la realizzazione della pista ciclabile della Costa dei Trabocchi. Il presidente della Provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio, ha infatti firmato l’ultima convenzione con la Regione Abruzzo che consentirà il trasferimento di 15 milioni di euro di fondi Fas, soldi che serviranno per iniziare i lavori dell’importante opera pubblica.

Il passo decisivo sarà fatto comunque la prossima settimana a Roma, dove la Provincia perfezionerà l’acquisto delle aree di risulta delle ferrovie.

Questa operazione economica darà il via libera, con molta probabilità nel prossimo mese di luglio, al bando di gara per il primo cantiere che sarà aperto sull’ex tracciato ferroviario. Un’altra buona notizia è che terreni ed edifici possono essere espropriati ad un costo di gran lunga inferiore rispetto a quello inizialmente preventivato di circa 53 milioni di euro.

“L’iniziativa è molto importante – ha commentato Di Giuseppantonio – in quanto consentirà finalmente il rilancio del turismo abruzzese e in particolare della Costa dei Trabocchi. Il progetto potrà quindi contare subito su 15 milioni di euro provenienti dalla programmazione regionale del Fas, a cui si aggiungeranno altri 5 milioni della Regione recuperati con economie”.

La Provincia, dopo una trattativa durata anni, ha acquisito i terreni dalle Ferrovie dello Stato per 7 milioni di euro, mentre i 15 milioni del Fas serviranno per pagare l’acquisizione e iniziare la realizzazione della pista ciclabile sull’ex tracciato ferroviario. Si tratta di un progetto complesso che prevede anche la rivitalizzazione delle stazioni ferroviarie dismesse e la realizzazione di strutture ricettive e di ristorazione. Lo sviluppo dal punto di vista turistico della Costa dei Trabocchi – ha concluso Di Giuseppantonio – può rappresentare un punto di svolta importante, perché va a rivitalizzare una vasta area di straordinaria suggestione e bellezza, arricchendo in questo modo l’offerta turistica dell’intera Regione”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *