Va a giocare in sala bingo e lascia figli e fratello disabile per sei ore chiusi in auto

Per lei è scattata una denuncia per per abbandono di minore e di incapace. Ma l’episodio, appena lo si conosciuto, ha destato molta sorpresa e incredulità. I fatti. la donna denunciata dai carabinieri di Ortona, è una 32enne della cittadina adriatica, che ieri ha deciso di andare a giocare nella sala bingo, che si trova nel Centro commerciale Thema Polycenter di Rocca San Giovanni. In macchina con lei i due figli di 6 e 8 anni e il fratello disabile di 30. Una giocata, poi un’altra e un’altra ancora. Passano sei ore e i due minorenni e il disabile sono ancora nell’automobile.  Stanchi, desiderosi di tornare a casa – erano oramai le due del mattino – il disabile, è riuscito ad avvisare il 112. Ha cercato di rintracciare la sorella ma non aveva credito sul telefonino. Gli uomini dell’Arma, arrivati nel parcheggio, hanno  subito rintracciato la donna, che si sarebbe giustificata dicendo di non essersi accorta del tempo passato nella sala Bingo, ammettendo poco dopo le proprie responsabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *