Intimidazione: incendiato il portone dell’abitazione di penalista pescarese

Un incendio, spento nel giro di poco dai vigili del fuoco, ha danneggiato nella notte il portone dell’abitazione dell’avvocato, Sabatino Ciprietti, in via Teramo, a Pescara. Il legale è particolarmente noto avendo difeso, tra gli altri, Vincenzo Maria Angelini, gli indagati nell’inchiesta denominata ‘Drappo rosso’ che ha interessato negli anni scorsi il night Tortuga, gli imprenditori Nicolaj e anche la famiglia Barretta, coinvolta nello scandalo a luci rosse che ha coinvolto Lady Bmw. Il rogo, stando alle prime informazioni sull’accaduto, è stato appiccato utilizzando un barattolo di colla, che ha preso fuoco raggiungendo il portone, sulla strada. Il fatto è avvenuto alle 3.50. Sul posto il personale della squadra volante, diretto da Alessandro Di Blasio, che ha avviato le indagini sul caso, oltre ai vigili dei fuoco che hanno spento le fiamme evitando che si propagassero.

L’avvocato Ciprietti ha spiegato che ieri era a Milano ed è stato avvisato questa mattina dalla sua segretaria. Ha commentato l’episodio dicendo di condurre “una vita assolutamente trasparente. Ho trattato una serie di processi, ha aggiunto, ed evidentemente ho pestato i piedi a qualcuno che e’ collegato con la criminalità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *