8 involucri di marijuana in auto, fermato albanese

L’abitacolo dell’auto sulla quale viaggiava era intrisa di odore di marijuana. Inevitabile che i carabinieri, che lo avevano fermato per un normale controllo, se ne accorgessero. Così, un albanese di 23 anni, incensurato, è finito agli arresti domiciliari con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, che stava transitando a bordo di una Volkswagen Polo nel centro di Lanciano, è stato fermato da una pattuglia di militari del Nucleo Operativo e Radiomobile che stava svolgendo un posto di controllo. il forte odore ha portati i militari dell’Arma a approfondire i controlli all’interno dell’abitacolo per scovare sotto il sedile, opportunamente legati con del nastro adesivo, ben 8 involucri contenenti circa 30 grammi di marijuana ed un involucro contenente un grammo di cocaina. Nella sua abitazione è stato poi recuperato anche un bilancino di precisione. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria il giovane è stato posto agli arresti domiciliari.

I Carabinieri a San Salvo Marina durante un controllo hanno eseguito una perquisizione in un veicolo di un giovane e sotto il sedile dell’auto, legato con del nastro adesivo, hanno scovato un bilancino di precisione mentre, all’interno del borsello del sospettato, sono stati trovati un coltello di genere proibito ed una piccola quantità di hashish. Un secondo bilancino di precisione è stato poi recuperato nel garage della sua abitazione unitamente ad altri 18 grammi di hashish nascosti all’interno di un barattolo posto su di uno scaffale. Per il giovane è scattata una denuncia in stato di libertà con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e possesso ingiustificato di un coltello di genere proibito. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *