Arpa: la Filt Cgil chiede le dimissioni di presidente e cda

La Filt Cgil Abruzzo, attraverso il suo segretario generale, Franco Rolandi, ha convocato per domani, alle ore 10.30, presso la sede della Cgil, di Pescara, una conferenza stampa per illustrare i “10 validi motivi per chiedere le dimissioni del Presidente di Arpa, Massimo Cirulli, del Cda e del suo staff”.

“Nei giorni scorsi, a seguito sia della pubblicazione del bilancio 2012 dell’azienda regionale di trasporti Arpa Spa che dell’incontro tenutosi con il Presidente di Arpa Massimo Cirulli e con il Dirigente del Settore trasporti della Regione Abruzzo, abbiamo preso atto della drammaticità in cui versa l’impresa dal punto di vista economico finanziario – spiega Rolandi che conferma lo stato di agitazione dei lavoratori Arpa -. Una situazione riassumibile nel risultato di esercizio chiuso per il terzo anno consecutivo con pesanti perdite (oltre 5 mil/€. nel 2012 – oltre 10 mil/€ negli ultimi tre anni), con un indebitamento spaventoso verso banche e fornitori superiore a 42 mil/€. Il tutto in un contesto nel quale è drasticamente diminuito sia il numero degli addetti che il costo del personale mentre sono sensibilmente aumentati i ricavi derivanti dalla vendita dei titoli di viaggio. Insomma uno scenario nel quale evidentemente il futuro alquanto cupo della società e dei circa 1000 dipendenti, è direttamente correlato alle responsabilità di chi, in primis, ha amministrato la società Arpa nel corso di questi anni compiendo atti e provvedimenti gestionali del tutto improvvidi.

Le rassicurazioni confuse e superficiali di un Assessore (Giandonato Morra) ormai non più credibile, visti i tanti precedenti caratterizzati da impegni e promesse sistematicamente disattesi, ci inducono ad alzare di molto il livello di attenzione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *