Rapine in farmacie nel pescarese: due arresti

Due pregiudicati pescaresi, Marco Spinelli, 30 anni, e Marco Di Tonto, 46 anni, sono stati arrestati dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Pescara per aver rapinato due farmacie. I dettagli sono stati forniti, questa mattina, a Pescara, nel corso di una conferenza stampa dal comandante del Nucleo operativo Giovanni Di Niso. 

Stando alla ricostruzione dei carabinieri la prima rapina è stata compiuta il 23 aprile scorso ai danni della farmacia “De Cesare” di Cappelle sul Tavo. Il secondo colpo invece risale al 24 aprile scorso ed è stato messo a segno ai danni della farmacia “Missoni” di Cepagatti. Le due rapine hanno fruttato complessivamente 2.700 euro. In entrambi i casi i malviventi hanno agito con il volto coperto da un cappellino e armato di taglierino. In una delle due rapine hanno anche perquisito la farmacista per controllare se la donna avesse del denaro dentro le tasche del camice. I due sono stati scoperti grazie al tatuaggio di Marco Di Tonto, al modus operandi e alle immagini riprese dalle telecamere installate all’interno degli esercizi commerciali. Per l’individuazione dei due è stata utile anche la collaborazione di una testimone che ha annotato la targa della macchina utilizzata dai due pregiudicati. Le indagini proseguono per risalire al complice dei due. Spinelli e Di Tonto sono accusati di rapina aggravata in concorso. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal gip del tribunale di Pescara Luca De Ninis su richiesta del pm Annalisa Giusti. A Di Tonto l’ordinanza è stata notificata in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *