I dinosauri invadono il centro commerciale Megalò

Stegosaurus, Triceratops, Camarasaurus e da non dimenticare il famoso Tyrannosaurus Rex sono nomi che riportano la memoria ad un’era passata da milioni di anni, ma che non è mai stata dimenticata, proprio per merito dei suoi giganti. Ora, a Megalò, essi torneranno a vivere. Fino al 6 ottobre, una mostra mozzafiato trasforma Megalò in un parco giurassico. All’interno di una cupola cinematografica si potrà rivivere la nascita del nostro pianeta e del Giurassico.

Il Giurassico inferiore segnò l’inizio dell’età dei giganti.

Nessuna creatura sulla terra aveva mai raggiunto prima le proporzioni immense dei dinosauri.

Il gigantismo è un riflesso della loro fisiologia del tutto peculiare, nonché delle condizioni ambientali; ma non tutti i dinosauri raggiunsero dimensioni colossali e l’ampia variabilità della loro taglia, da molto piccola a enorme, contribuì alla loro affermazione nel mondo. Per raggiungere la taglia di un gigante non è sufficiente la semplice crescita, ma è necessario che si verifichino dei cambiamenti nell’anatomia e nella biologia dell’animale.

Procurarsi cibo a sufficienza, regolare la temperatura corporea, sorreggere il proprio peso sono soltanto alcuni dei problemi fondamentali da affrontare e risolvere.

In realtà il gigantismo può presentare altrettanti svantaggi che vantaggi.

Inoltre, la sicurezza che derivava da una forza immensa e da una taglia imponente poteva svanire nel confronto con altri predatori giganteschi.

La documentazione fossile dei dinosauri nel corso del Giurassico inferiore e medio è incompleta e lascia ampie lacune nella conoscenza della reale diversità biologica dei dinosauri in questo periodo.

Anche se si conoscono relativamente pochi dinosauri dal Giurassico Inferiore, è chiaro che Celurosauri e Teropodi evidenziavano una tendenza al gigantismo.

Anche le dimensioni dei Fabrosauri e degli Ornitopodi crebbero, ma non nella stessa misura degli erbivori dal lungo collo, i Sauropodi.

Questi veri giganti del Mesozoico esistevano già nel Giurassico inferiore: il loro ceppo basale appartiene a una famiglia numerosa, relativamente primitiva, nota come Cetiosauridae.

La mostra, a Megalò, presenta i modelli dei dinosauri più noti e permette, mediante pannelli informativi e attraverso visite guidate, di saperne di più e di immergersi nell’atmosfera di quest’era passata da moltissimo tempo.

Il centro commerciale Megalò a Chieti Scalo fu inaugurato a settembre 2005. Da allora si è trasformato nel centro commerciale più frequentato in Abruzzo. Tra i 110 negozi, bar e ristoranti si trovano un ipermercato e marchi nazionali e internazionali. L’offerta è completata da un cinema a nove sale. In media 20.000 persone visitano Megalò ogni giorno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *