Arpa: smentite dall’azienda le notizie su pignoramenti

La segreteria della Filt-Cgil Abruzzo parla in un primo momento di beni pignorati e poi, invece, si corregge annunciando che all’Arpa, in realtà, si è trattato di beni ipotecati. L’azienda, dal canto suo, parla di notizia totalmente falsa e priva di fondamento alcuno.

L’azienda di trasporto, in un comunicato diffuso nel pomeriggio di oggi, spiega d’aver provveduto alla stipulazione di un’apertura di credito fondiario presso la BCC di Roma per un importo di 2 milioni di euro rimborsabili in venti mesi; a garanzia di tale operazione Arpa ha concesso un’ipoteca sull’impianto di Avezzano pari a 4 milioni di euro. Pertanto, nessun pignoramento è stato eseguito a carico di Arpa: in verità è stata perfezionata un’ordinaria pratica per un finanziamento richiesto a un istituto di credito. Tutto ciò a riprova della fiducia che il sistema creditizio nutre nei confronti dell’azienda regionale.

Il Presidente Massimo Cirulli giudica diffamatoria la notizia diffusa dalla Filt-Cgil, perciò darà mandato ai legali dell’azienda per sporgere querela nei confronti degli autori del comunicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *