Saga: la Regione non risponde a sindacati

“E’ trascorso oltre un mese dalla nostra richiesta, firmata congiuntamente al Presidente della Saga Laureti, di apertura di un confronto con la Regione sui rischi e sulle criticità che incombono sulla SAGA ed ancor più datato è l’ingiustificato silenzio degli Assessorati competenti (Morra, trasporti – Di Dalmazio, turismo) che, benché sollecitati, fanno finta di nulla mentre le cose rischiano di precipitare”. 

E’ quanto denunciano, in un comunicato congiunto, Franco Rolandi della Filt Cgil , Amelio Angelucci della Fit Cisl, Giuseppe Murinni della Uiltrasporti, Luciano Pantoni della Ugl trasporti.

“Siamo alle solite: a fronte di una richiesta di incontro per un confronto sul presente e sul futuro dello scalo aeroportuale regionale e della sua Società di gestione, gli Assessorati al Turismo e ai Trasporti tacciono inspiegabilmente mentre la situazione diventa giorno dopo giorno sempre più preoccupante. E’ inaccettabile. E’ lo stesso silenzio con il quale non si è preso posizione sui licenziamenti avvenuti nei mesi scorsi, sul mancato versamento del 50 % del Piano Marketing, sulla soppressione dei voli postali notturni da parte di Poste Italiane (probabile partner nel salvataggio Alitalia) e sull’affidamento all’esterno di importanti e redditizie attività complementari quali la gestione dei parcheggi all’interno dello scalo”. 

Per i Sindacati è giunto il momento di “portare alla luce quella che è la reale prospettiva dell’Aeroporto e della SAGA ed assumere le decisioni che siano finalizzate alla salvaguardia di uno dei pilastri di un possibile sviluppo economico e sociale della nostra Regione. Non accettiamo che sia l’indifferenza a governare questi processi e soprattutto il futuro di decine di lavoratori.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *