Ferrovie: 400 milioni per l’Adriatica

400 milioni di euro per avviare una prima fase del programma di velocizzazione delle Ferrovie sulla dorsale Adriatica.

E’ quanto prevede la Legge di stabilità, approvata la scorsa notte dal Consiglio dei ministri, che ha previsto il finanziamento. 

“Si tratta di interventi a prevalente contenuto tecnologico finalizzati a conseguire una netta riduzione dei tempi di percorrenza nei diversi tratti compresi sulla linea tra Bologna e Lecce”. 

Lo ha affermato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giovanni Legnini. “E’ un risultato molto importante per l’Abruzzo e per le regioni adriatiche che abbiamo invocato da tempo e che finalmente vediamo concretizzarsi. Adesso bisogna progettare rapidamente gli interventi e realizzarli per abbattere i tempi di percorrenza. E’ un primo grande passo che contribuisce a farci uscire dal rischio di isolamento dal trasporto ferroviario veloce, che più volte ho denunciato, e si pone in coerenza con l’obiettivo di più lungo periodo di riagganciare l’Alta Velocità. Mi auguro, infatti, che in sede europea sarà affrontata, quanto prima, la questione del prolungamento del corridoio Baltico-Adriatico, che oggi arriva fino a Ravenna”. Il Sottosegretario ha poi concluso: “Ringrazio il governo Letta, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, e l’Amministratore delegato di Ferrovie, Mauro Moretti, per aver tenuto fede agli impegni assunti nei mesi scorsi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *