La UilM primo sindacato alla Honda

Nella tarda serata si sono chiusi gli scrutini per le elezioni dei rappresentanti sindacali alla Honda di Piazzano di Atessa  che hanno visto primeggiare i rappresentanti della UilM. Infatti, su un totale votanti di 319 aventi diritto, i voti validi sono stati 283 e nel collegio operai la Uilm ha ottenuto 79 voti, la Fiom 53 e la Fim 49. Nel collegio impiegati la Uilm ha raccolto 33 voti, la Fiom 49 e la Fim 19. Dei 6 delegati da eleggere sono stati assegnati alla Uilm 2 Rsu, altrettanti alla Fiom alla Fim. Andrea Di Deo (29 preferenze) e Francesco Flaminio (25 preferenze) sono i rappresentanti sindacali della UilM.

“Le Lavoratrici e i lavoratori hanno premiato e condiviso il lavoro o svolto dalla Uilm per difendere lo stabilimento di Atessa in questi anni di dura crisi – ha affermato il segretario provinciale della Uilm di Chieti, Nicola Manzi. -. Per i metalmeccanici della Uil questo risultato elettorale è una riconferma, eravamo e siamo la prima organizzazione sindacale nell’unico stabilimento  Europeo della Honda  dove si producono moto. La difesa del lavoro, dell’occupazione e il rilancio delle aziende metalmeccaniche, sono tra le priorità dell’azione sindacale della Uilm di Chieti”.

Le elezioni di ieri sono considerate ‘un risultato estremamente positivo’ anche per la Fiom Cgil. Lo ha sottolineato  il segretario della Fiom Cgil di Chieti, Mario Codagnone. “L’elevato numero di partecipanti al voto rappresenta il dato più importante: la Fiom – continua Codagnone – è l’organizzazione che in questi mesi ha subito la perdita più pesante del suo vecchio gruppo dirigente interno e per questo ci riteniamo soddisfatti per il risultato ottenuto. Garantiremo il massimo impegno per la salvaguardia dei diritti fondamentali di chi lavora in Honda – conclude il segretario Fiom Cgil.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *