Montesilvano, ferito alla testa per strada

Colpito alla testa da un colpo di pistola. Il gravissimo fatto è avvenuto ieri sera a Montesilvano, in viale De Gasperi. Carlo Pavone, 42 anni, è sceso in strada intorno dopo le 21 per gettare la spazzatura ed è stato colpito da un proiettile. L’uomo, imprenditore incensurato e titolare di una società di informatica, sposato e senza problemi economici, si è accasciato a terra. I suoi lamenti sono stati sentiti da un passante che si è diretto verso i cassonetti per la raccolta del pattume ed ha dato l’allarme. Soccorso e trasportato in ospedale, i controlli ai quali il 42enne è stato sottoposto hanno scartato l’ipotesi che si trattasse di un malore ed hanno svelato quanto avvenuto in via De Gasperi.  La pallottola, che si è conficcata in testa, è stata estratta e Pavone è ora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Pescara. La prognosi è riservata. Le indagini sul grave episodio sono ora affidate ai carabinieri di Montesilvano del nucleo investigativo. Si battono tutte le piste possibili per chiarire cosa sia avvenuto, nemmeno quella che Pavone sia stato raggiunto alla testa da un colpo di pistola vacante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *