Autoservizi Cerella: licenziato dipendente, dura condanna della Uil Trasporti

La Uil Trasporti ha espresso oggi tutta la propria contrarietà rispetto alla ennesima azione unilaterale adottata dal Consiglio di Amministrazione della Autoservizi Cerella spa (composto dal Presidente Massimo Cirulli, da Roberto Lalli e da Tiziana Magnacca) che comporta il licenziamento per motivo oggettivo di un dipendente con la motivazione: “riduzione dei costi”.

“Così, dopo aver ritardato il pagamento delle retribuzioni ingiustamente addossandone tutte le responsabilità all’Assessorato ai Trasporti della Regione, adesso si stabilisce di licenziare un dipendente addetto al rifornimento dei mezzi e di affidare ad una ditta esterna l’espletamento del servizio – dichiara  Giuseppe Murinni, segretario generale del sindacato -. Questa cinica decisione  viene adottata in un contesto in cui, da quando è gestita dall’Arpa spa, la Autoservizi Cerella ha visto man mano perdere pezzi della sua storica presenza sul territorio  con una progressiva dismissione di servizi ed una organizzazione dell’esercizio che ha scoraggiato l’utenza. Le organizzazioni sindacali da tempo si affannano invano a chiedere di conoscere un piano di impresa nonché a sollecitare di definire il ruolo della Cerella all’interno del riordino del sistema regionale del TPL. Si riscontra invece che mentre per alcuni la Cerella è divenuta “terra di conquista” in quanto lo stesso presidente Cirulli da tempo delega una dipendente dalla società ARPA spa e la invia presso la società vastese in missione con tanto di rimborsi e indennità,  per i dipendenti della Cerella prima non si pagano regolarmente gli stipendi ed ora si adottano provvedimenti di licenziamento per riduzione di costi. Si è chiesto l’intervento dell’Assessore Regionale ai Trasporti avv. Giandonato Morra sulla questione per scongiurare l’adozione del provvedimento di licenziamento adottato al di fuori di ogni confronto con le OO.SS.LL.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *