Tregua maltempo ma la situazione in Abruzzo è difficile

Il maltempo lascia un piccola tregua in Abruzzo, ma la situazione è difficile in tutta la regione.

Anche domani (giovedì 14 novembre 2013) le scuole di ogni ordine e grado nel territorio di Città Sant’Angelo resteranno chiuse in via precauzionale a causa del maltempo. Le attività didattiche sono dunque interrotte. Resteranno inoltre chiuse le ludoteche e i centri di aggregazione. 

Il comune di Pescara chiederà il riconoscimento dello stato di calamita’ naturale. La decisione è stata presa nel corso di una riunione e nelle prossime ore si procederà alla formalizzazione della richiesta. Dal Comune si apprende anche che oggi e domani la riserva naturale dannunziana rimarrà chiusa. Entro stasera si decederà se domani riapriranno o meno le scuole del capoluogo adriatico. 

Smottamenti e frane non rendono percorribili molte strade teramane. Centinaia le segnalazioni che giungono dalla Provincia. La situazione più grave sul Gran Sasso: isolati i centri abitati di Pietracamela, Intermesoli e Prati di Tivo dove è intervenuta anche la Protezione civile per la valutazione degli interventi. Più a valle, sono stati riaperti i ponti sulla Sp 553 a Castelnuovo e Fontanelle. Lungo le strade di competenza provinciale si sono generati crateri e pozzanghere che rallentano il traffico.

A seguito degli episodi legati al maltempo anche il Comune di Tollo ha chiesto lo stato di emergenza. Lo afferma in una nota lo stesso Comune. Lunedì è quanto si legge nella nota – il paese è stato investito da una tromba d’aria, che ha interessato soprattutto la zona nord-est. La furia del maltempo è fortunatamente durata solo una mezz’ora, ma tanto e’ bastato per provocare danni a tetti, alberi e pubblica illuminazione. Per questo motivo, la giunta tollese, che si è riunita ieri, ha deciso di approvare una delibera con la quale palazzo di città fa richiesta a Regione e Governo dello stato di emergenza. “Un atto dovuto – spiega il sindaco Angelo Radica – al quale farà seguito anche un incontro, in programma per il prossimo lunedì, durante il quale raccoglieremo tutte le segnalazioni a riguardo. Siamo fiduciosi, anche se non ci facciamo illusioni vista la condizione di gravità nella quale, a causa del maltempo, versano numerosi territori comunali”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *