Maltempo: dalla Banca dell’Adriatico sostegno a imprese, agricoltori, artigiani e commercianti

Banca dell’Adriatico ha stanziato un plafond di 20 milioni di euro per finanziamenti a condizioni particolari destinati alle imprese, agli agricoltori, ai piccoli artigiani e commercianti e alle famiglie marchigiane e abruzzesi che hanno subito danni a causa degli eventi alluvionali dei giorni scorsi. Il plafond è destinato a finanziamenti a medio lungo termine per il ripristino di strutture danneggiate e di beni materiali.

Oltre ad un’agevolazione sulle condizioni economiche, i finanziamenti saranno attivati con un iter preferenziale e semplificato, in modo da accelerare i tempi di risposta. “Vogliamo essere subito e velocemente al fianco delle famiglie, degli imprenditori e, in particolare, degli agricoltori – ha dichiarato Roberto Dal Mas, direttore generale della banca -, sostenendoli finanziariamente in questo momento particolare e dando un contributo operativo per affrontare le attuali difficoltà”.

Sul fronte maltempo l’Anas ha comunicato che sulla strada statale 80 del “Gran Sasso d’Italia” è stata ripristinata in entrambe le direzioni la circolazione stradale, precedentemente interrotta per circa 20 minuti per il distaccamento di una masso a seguito del maltempo dei giorni scorsi, all’altezza del km 51,500, nel territorio comunale di Fano Adriano, in provincia di Teramo. Il personale dell’Anas è intervenuto sul posto, rimuovendo il masso e ripristinando la circolazione in piena sicurezza per gli utenti. 

Problemi restano invece nel territorio di Valle Castellana , che stanno creando enormi disagi a tutte le frazioni del comprensorio e alla cittadinanza. Il collegamento principale tra Valle Castellana e Ascoli Piceno risulta al momento bloccato da una decina di frane, di cui due di dimensioni notevoli, a cui si aggiunge il tratto colpito dall’alluvione 2011, che non è ancora stato ripristinato e quindi è inutilizzabile. Le due strade alternative per raggiungere le vicine Marche sono anch’esse compromesse: quella che passa attraverso la frazione di Macchia da Sole è colpita da diverse frane, di cui tre di grandi dimensioni, che hanno fatto sprofondare l’intera carreggiata; l’altra, che passa per il comune ascolano di Acquasanta, oltre a presentare una difficoltà oggettiva di transito, è interessata da numerose e frequenti micro-frane, che rendono complicato il passaggio ai mezzi. Questa situazione di difficoltà oggettiva impedisce ai cittadini del comprensorio di Valle Castellana di recarsi al lavoro nella vicine Marche. 

Meno grave, ma sempre disagevole, il transito sul versante teramano. Risultano poi ancora bloccate le frazioni di Olmeto, Valzo e Collegrato, mentre rischia un imminente isolamento la frazione di Basto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *