Maltempo, la situazione in Abruzzo

Ancora disagi per il maltempo in Abruzzo. Soprattutto per quanto riguarda la circolazione stradale e ferroviaria. Dopo qualche ora di blocco sono ripresi i collegamenti dei treni tra  Sulmona – Avezzano. Lo stop è stato causato dalla presenza sui binari di neve fino a 50 centimetri. La strada ferata è stata liberata con l’intervento di locomotore spazzaneve dotato di vomere, previsto dal piano neve già attivo da ieri, ha permesso di liberare i binari e di consentire la ripresa del traffico. Dieci i treni regionali coinvolti: 6 cancellati per l’intero percorso e 4 con ritardi fino a 40 minuti. 

La notte scorsa la neve caduta copiosa nel teramano ha creato qualche problema  Val Vibrata e nelle aree interne. Interessata la A/14 e per questo sono stati presidiati fino all’alba i caselli per il filtraggio dei mezzi pesanti. Il transito nelle aree interne, da quelle collinari alle montane, è possibile con catene o pneumatici da neve. Resta difficile la viabilità sulle arterie provinciali e sulla Ss81 Teramo-Ascoli. Lentamente torna l’energia elettrica in alcuni nuclei disalimentati. 

Intanto l’assessore all’Agricoltura, Mauro Febbo, ha annunciato che “che sono state avviate le procedura per richiedere lo stato di calamità naturale a seguito dei forti temporali della scorsa settimana e delle intense nevicate di questi giorni che hanno danneggiato pesantamente i terreni ed in particolar modo i vigneti. Ovviamente – ha proseguito – manca ancora una quantificazione dei danni e, a tal proposito, invito gli operatori agricoli e le organizzazioni di categoria ad aiutarci in questa ricognizione. Chiederò anche ai Comuni di darci una mano anche perché, prima di ottenere la dichiarazione dello stato di calamità naturale, occorrerà una serie di passaggi tecnici intermedi, non ultima una pre-notifica all’Unione Europea che, peraltro, abbiamo gia’ inoltrato”. 

Anche domani resteranno chiuse le scuole dei Comuni di Filetto e Orsogna. Le ordinanze sono state firmate dai due sindaci, Sandro Di Tullio e Alessandro D’Alessandro, a causa dei forti disagi per la circolazione dovuti alle abbondanti nevicate registrate nelle ultime ore.

Chiusura delle scuole prorogata a Chieti. Il sindaco Umberto Di Primio, preso atto che la messa in sicurezza delle scuole e delle relative strade di accesso è ancora in itinere e che i lavori di rimozione della neve risultano rallentati dall’abbondante presenza di ghiaccio e da grossi cumuli di neve nei pressi di numerosi istituti scolastici, sui tetti dei plessi e sui marciapiedi, ha firmato un’ordinanza di proroga della sospensione delle attività didattiche di tutte le scuole di ogni ordine e grado e degli asili nido. Persistono ancora, si legge nell’ordinanza, notevoli disagi a livello di viabilità e di sicurezza, di percoribilità pedonale dei marciapiedi. Un gran numero di strade, comprese quelle di accesso alle scuole, sono ancora interessate dal lavoro dei mezzi che stanno rimuovendo la neve.

Intanto la neve ha portato alla riapertura degli impianti sciistici, come all’Aremogna, dei Pallottieri, della Manovia e delle Gravare Corte. Potrebbero essere aperti anche altri impianti e piste del comprensorio dell’Alto Sangro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *