Valente: “Meno tasse per i lancianesi o usciamo dalla maggioranza”

Manovre verso le regionali del prossimo maggio? Parrebbe proprio di sì. A puntare uno scranno al Palazzo dell’Emiciclo, Pino Valente, leader della lista civica Progetto Lanciano. Per amor del vero, le intenzioni del vice sindaco e assessore con deleghe al Commercio e alla Cultura del capoluogo frentano non sono certo un mistero, anche se il diretto interessato continua ad allontanarle. D’altro canto, il diktat lanciato oggi nei confronti degli alleati di governo della città sono, a guardar bene, un segnale alquanto chiaro sulle sue intenzioni. 

In una conferenza stampa tenuta oggi e alla quale hanno preso parte l’assessore ai Lavori Pubblici Antonio Di Naccio e dai consiglieri delle liste civiche Progetto Lanciano e Rinnoviamo Lanciano, Valente ha puntato dritto su un argomento che sta a cuore ai cittadini: le tasse. “E’ necessario diminuirle. Bisogna farlo subito con l’approvazione della bozza del bilancio di previsione 2014 entro febbraio – ha detto e poi ha aggiunto: – E’ una condizione per restare in maggioranza. Quindi, meno tasse per la crescita di Lanciano, ecco perché chiederemo con forza alla coalizione di governo, di cui facciamo parte, di intervenire subito sulle uscite e non sulle entrate”. 

Un messaggio forte e deciso ma anche l’occasione per rinnovare fiducia “al Sindaco Pupillo, a cui rimaniamo fedeli e leali e con il quale abbiamo già illustrato la nostra richiesta. Vogliamo essere da stimolo per la maggioranza, apprezziamo il lavoro difficile dell’assessore alle Finanze Valentino Di Campli, ma è arrivato il momento di non subire supinamente le decisioni del governo centrale che cerca di scaricare sugli enti locali le sue inefficienze. Per questo presenteremo le nostre proposte alle altre forze della coalizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *