Città Sant’Angelo: Villa confiscata a rom
 diventa sede di associazione volontaristica

Nel corso delle festività il Comune di Città Sant’Angelo ha ottenuto un regalo dall’attività giudiziaria: una villetta in via dell’Autostrada 3 assegnata dall’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. Il primo passo è stato chiaramente il cambio delle serrature, ma per mettere la villetta a disposizione della collettività ci vorrà ancora del tempo. “La struttura sarà data in gestione ad associazioni attive del territorio” spiega il sindaco Gabriele Florindi. “Abbiamo ricevuto diverse richieste di locali in questi mesi. Attualmente però stiamo ancora compiendo una verifica dello stato di salute dell’edificio, ci sono interventi strutturali da effettuare e quindi la villetta non sarà fruibile in tempi brevi.” L’abitazione è in ogni caso un bene che offre molte opportunità: in posizione centrale tra il mare e la collina, a pochi metri dal Centro Commerciale Pescara Nord e dal deposito di Autostrade spa, potrà ricoprire anche funzioni logistiche nelle situazioni di emergenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *