Rimborsopoli: Chiodi, Gatti e Giuliante sentiti dai pm a Pescara

Oggi ha parlato con i magistrati, domani lo farà, in conferenza stampa, con i giornalisti. Il governatore d’Abruzzo, è stato il primo ad essere ascoltato in qualità di indagato nell’inchiesta dei pm del Tribunale di Pescara, Giuseppe Bellelli e Giampiero Di Florio sui presunti indebiti rimborsi per viaggi istituzionali. Oltre a Chiodi l’elenco dei politici raggiunti da avviso di garanzia vede coinvolto anche il presidente del Consiglio regionale, Nazario Pagano – che sarà sentito lunedì prossimo -, e altre 23 persone, tra assessori e consiglieri regionali. Le accuse contestate a vario titolo sono di truffa, peculato e falso ideologico.

L’interrogatorio del governatore è durato circa due ore. Chiodi, che all’entrata ha evitato i cronisti, all’uscita ha tenuto a precisare d’aver chiarito la sua posizione. Lo stesso presidente ha precisato che non gli è stata rivolta nessuna domanda circa l’episodio relativo al rimborso per la notte trascorsa con una donna nella stanza 114 dell’hotel del Sole, a Roma. Domani se ne saprà di più.

Bellello e Di Florio hanno poi sentito l’assessore regionale Paolo Gatti, e il collega Gianfranco Giuliante, 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *