Serie d’incidenti sulle strade d’Abruzzo

Un pensionato di 74 anni, P.E., cicloamatore, è stato investito stamattina lungo la riviera nord di Pescara mentre era in bici con altri amici, finiti anche loro a terra dopo essere stati urtati da un’auto. Nell’impatto a riportare la peggio è stato il 74enne, originario del Veneto ma residente a Pescara da tempo, che soccorso è stato trasportato d’urgenza all’ospedale civile. L’uomo ha riportato trauma cranico commotivo.

Nella notte appena trascorsa cinque giovani fra i 20 e 23 anni sono rimasti feriti dopo che l’auto sulla quale viaggiavano si è ribaltata sulla strada provinciale tra Penne e Collecorvino. Nell’impatto, uno di loro, un 22enne, dopo essere stato liberato dalle lamerie che lo tenevano imprigionato nell’auto, è trasportato all’ospedale di Pescara dove gli sono stati riscontrati trauma-cranico facciale e toracico. Gli altri occupanti hanno invece avuto ferite lievi. Per capire le cause dell’incidente stann indagando i carabinieri della Compagnia di Penne.

All’alba di oggi una 37enne di Isernia, Barbara De Crescente, ha perduto la vita sulla Trignina, allo svincolo di San Salvo. L’Opel Corsa sulla quale la De Crescente viaggiava insieme ad altre due amiche e dirette a Isernia, si è schiantata contro il guard rail. L’impatto è stato particolarmente violento e per la 37enne non c’è stato nulla da fare. Soccorse, le altre due occupanti sono state trasferite al San Pio da Pietrelcina di Vasto.

Sul posto per i rilievi, i carabinieri della Compagnia di Vasto. La Trignina è rimasta bloccata per diverse ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *