A Sulmona protesta del Coisp contro i tagli dei presidi di polizia

Il Coisp – sindacato indipendente di polizia – manifesterà il proprio totale dissenso contro l’intenzione del governo di procedere alla soppressione di centinaia di presidi di polizia in tutta Italia. Il segretario generale aquilano del sindacato, Santino Li Calzi, annuncia, infatti, che venerdì 21 marzo a partire dalle ore 10 il Coisp chiama a raccolta i rappresentanti dei 40 Comuni della Valle Peligna e dell’Alto Sangro per sensibilizzarli sull’eventualità che, se l’ipotesi andasse in porto, perderebbero la possibilità di contare – in caso di necessità – sull’apporto della polizia di Stato nei propri territori. L’appuntamento è davanti al commissariato di Sulmona. I tagli previsti – spiega Li Calzi – incidono principalmente sulla polizia stradale con la scomparsa della sede di Castel di Sangro e l’accorpamento della stradale di Sulmona con il reparto “autostradale” di Pratola Peligna, sguarnendo la vigilanza stradale, urbana ed extraurbana, da Sulmona ai confini con il Molise, a totale beneficio delle tratte autostradali dove operano in concessione soggetti privati. Ipotesi di soppressione anche per il posto Polfer di Sulmona e il posto di polizia di Ortucchio dove i poliziotti sono impegnati nella vigilanza dell’importante ‘Centro Spaziale’. Con questa prima manifestazione – commenta Li Calzi – il Coisp vuole iniziare un percorso al fianco dei numerosi poliziotti interessati da questo progetto i quali, non dimentichiamolo, sono sempre stati coinvolti nel processo di crescita civile delle Istituzioni dello Stato ed hanno sempre risposto con solerte puntualità nell’assolvimento dei propri compiti. All’evento sono invitate tutte le Istituzioni, associazioni, amministratori e cittadini che hanno a cuore la ‘sicurezza’ dei propri territori. L’Ugl Polizia ha già dato il proprio sostegno all’iniziativa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *