Palazzo Coppa a Città Sant’Angelo: il Tar rigetta ricorso del proprietario

Con la sentenza n.122/14 del 14/03/14 il TAR Abruzzo-Sezione staccata di Pescara si è pronunciato sul ricorso proposto dalla proprietà Coppa contro i provvedimenti amministrativi che nel dicembre 2012 hanno scongiurato, all’ultimo minuto, la demolizione di Palazzo Coppa. A questo ricorso iniziale si era poi aggiunta, nell’ambito dello stesso processo, anche l’impugnazione, sempre da parte di Coppa, del provvedimento con cui la Sovrintendenza lo scorso aprile ha dichiarato il bene immobile di importante interesse culturale.
Ebbene il TAR ha rigettato in toto il ricorso del Barone, riconoscendo come l’operato delle Amministrazioni – anche se non proprio spontaneo – sia stato in tutte e due le circostanze conforme (una buona volta) alla legge e all’interesse pubblico.
“Naturalmente questo è l’esito del primo grado di giudizio, e non possiamo sapere se Coppa deciderà di fare appello innanzi al Consiglio di Stato, tuttavia il bellissimo risultato, che segue ad un’altra battaglia vinta, quella della messa in sicurezza del Palazzo e della riapertura della strada, ci chiama oggi a promuovere e a sostenere in tutti i modi – con le idee, l’impegno politico, e la sensibilizzazione della cittadinanza – le iniziative che potranno portare ad una vera e duratura rinascita del Palazzo. Sappiamo che la strada è difficile, che la congiuntura economica non ci aiuta e che gli interessi di tanti, Coppa in primis, potrebbero andare in un’altra direzione, ma come ci ha insegnato finora questa incredibile vicenda se resteremo attenti, propositivi, incazzati e appassionati, tante cose succederanno! – hanno sostenuto i rappresentanti del Comitato per palazzo Coppa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *