La Cgil e l’Abruzzo, il 21 e 22 marzo congresso regionale a L’Aquila

Sarà ancora una volta l’Abruzzo, con i suoi problemi e i suoi punti di forza, con un disagio sociale che cresce e un’economia bloccata che ha bisogno di politiche e azioni che spingano lo sviluppo e la crescita, al centro del congresso regionale della Cgil che si terrà il 21 e 22 marzo all’Aquila, presso la sede della facoltà di Ingegneria, a Roio.

Sarà tuttavia anche un’occasione per discutere e confrontarsi all’interno del maggiore sindacato di questa regione e di questo Paese, per sentire le opinioni e le proposte che vengono dalle quattro province al termine dei congressi di categoria e confederali svolti nelle ultime settimane, un momento fondamentale per dibattere su quel che i lavoratori e i delegati hanno detto alla Cgil abruzzese e sulle proposte che il segretario eletto al termine del congresso porterà all’attenzione della classe dirigente di questa regione.

I lavori, che saranno aperti dalla relazione del segretario generale Gianni Di Cesare, daranno modo anche di confrontarsi su argomenti più generali e tuttavia molto importanti, su fatti e vicende decisive anche per la nostra regione. Basti pensare al tema dell’Europa e della contrattazione (svolto da Walter Cerfeda, dirigente del sindacato europeo), allo sviluppo dell’Abruzzo e il ruolo del sindacato (con l’intervento del professor Costantino Felice), ai temi nazionali che saranno approfonditi da Vincenzo Scudiere, segretario nazionale della Cgil.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *