Il musicista abruzzese Max Ionata vince per la seconda volta consecutiva il JAZZIT AWARD

Per il secondo anno consecutivo, il musicista abruzzese Max Ionata, originario di Atessa, si è aggiudicato il prestigioso JAZZIT AWARD 2013 nella categoria sax tenore.

Il Premio, indetto dalla rivista specializzata Jazzit, di tiratura nazionale, chiede ai suoi lettori di votare il miglior musicista jazz dell’anno per ogni categoria di strumento.

“Felice per questo nuovo riconoscimento, particolarmente gradito perché espresso dal pubblico appassionato di Jazz” dichiara l’artista, Ionata pensa già ai prossimi impegni che ad aprile lo porteranno in Perù per una tournée con il pianista Giovanni Mazzarino.

A giugno gli impegni internazionali proseguiranno con l’appuntamento attesissimo dai fans giapponesi a Tokyo, dove Ionata presenterà il suo progetto “Two for Duke” dedicato a Duke Ellington, nel collaudatissimo duo con il pianista Dado Moroni; sempre a giugno, Ionata parteciperà ad uno dei più importanti Festival jazz europei che si tiene ad Ascona, in Svizzera.

L’inizio dell’estate sarà segnato anche dall’uscita di tre nuove produzioni discografiche: il primo CD uscirà in Giappone con un live in quartetto registrato durante un concerto in Italia, a seguire uscirà un disco per il mercato francese e, infine, il secondo disco in duo con il pianista Dado Moroni dedicato, questa volta, alla musica di Stevie Wonder.

Tra i progetti musicali, si segnala quello realizzato di recente in collaborazione con il vocalist italiano Gegè Telesforo, con il quale Max Ionata sarà impegnato nei migliori Festival jazz nel corso dell’anno, tra questi anche i prestigiosi Pescara Jazz e Torino Jazz Festival.

Classe 1972, Max Ionata è considerato uno dei più importanti sassofonisti italiani che in pochi anni ha conquistato l’approvazione di critica e pubblico riscuotendo sempre grandi successi.

 

Ha suonato nei più importanti jazz club e jazz festivals al mondo e ha collaborato con grandi musicisti tra i quali: Robin Eubanks, Reuben Rogers, Clarence Penn, Lenny White, Billy Hart, Alvin Queen, Joe Locke, Anne Ducros, Steve Grossman, Mike Stern, Bob Mintzer, Bob Franceschini, Hiram Bullock, Joel Frahm, Miles Griffith, Anthony Pinciotti, Roberto Gatto, Dado Moroni, Stefano Di Battista, Gegè Telesforo, Giovanni Tommaso, Flavio Boltro, Furio Di Castri, Fabrizio Bosso, Enrico Pierannunzi, Mario Biondi, Sergio Cammariere, Renzo Arbore e molti altri.

Si è esibito in Giappone, Cina, Olanda, Inghilterra, Francia, Polonia, Spagna, Portogallo, Serbia, Svizzera, Danimarca, Germania, Emirati Arabi, Kuwait, Stati Uniti d’America.

Ha all’attivo la pubblicazione di oltre sessanta dischi con musicisti italiani ed internazionali risultando uno degli artisti italiani più apprezzati all’estero, in particolare in Giappone dove gode di una notevole fama artistica; oltre a guidare diversi progetti a proprio nome, collabora stabilmente con alcuni dei migliori musicisti della scena internazionale.

Tra i riconoscimenti internazionali: il premio “Massimo Urbani” per la sezione fiati nell’anno 2000; il primo premio al Concorso Nazionale di Jazz “Baronissi” nell’anno 2000; il premio del pubblico al concorso internazionale “Tramplin Jazz D’Avignon” in Francia nell’anno 2002.

L’importante rivista giapponese “Jazzlife”, oltre ad avergli dedicato un importante spazio all’interno del numero speciale “Jazz horn 2010” con un’intervista, lo ha segnalato come “uno di quei sassofonisti che hanno aperto una nuova frontiera nel jazz”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *