Dal 25 al 27 aprile al Porto Turistico di Pescara “Florviva” e “Mostra del Fiore”

Torna anche quest’anno, con la formula che si è rivelata vincente e di grande impatto artistico, il doppio e comune appuntamento di “Florviva” e “Mostra del Fiore”, i due eventi di floricultura più importanti d’Abruzzo che dal 2012 hanno unito le forze presentando una manifestazione di grande interesse e risonanza, grazie al determinante contributo della Camerca di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (Cciaa) di Pescara.

Dopo aver mandato in archivio l’anno scorso un’edizione da record, con 123 espositori provenienti da ben 13 regioni d’Italia (Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Molise, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige e Veneto), il 2014 si preannuncia ancora più interessante: l’Associazione Regionale del Florovivaismo Abruzzese (Arfa) ed Assoflora, i due sodalizi protagonisti della kermesse, infatti, stanno lavorando per raggiungere e superare i traguardi del 2013, con una maggiore rappresentatività del territorio nazionale.

Le premesse per superare ampiamente l’edizione 2014 ci sono già tutte: la richiesta di partecipazione è in continuo aumento, dimostrando la capacità del settore della floricultura e del florovivaismo d’Abruzzo di essere rappresentativo della realtà nazionale, grazie a due consolidate esperienze che nel 2012 hanno deciso di unire le loro forze per creare una manifestazione di grande spessore, investendo in risorse, supporto organizzativo e strategico alla riuscita dell’evento: da tre anni, infatti, la manifestazione si svolge nella splendida cornice del Porto Turistico Marina di Pescara, che l’anno scorso è stato letteralmente invaso, nei tre giorni della mostra, da circa 50 mila visitatori.

Quest’anno il risultato in termini di pubblico sarà senza dubbio incentivato dalla scelta del lungo “ponte” della Liberazione come data di svolgimento dell’evento: il nastro dell’edizione numero 38 della Mostra del Fiore e numero 13 di Florviva sarò infatti tagliato venerdì 25 aprile e la chiusura è prevista per domenica 27.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *