: Deficit di crescita, un importante seminario a Chieti sul trattamento non convenzionale con GH nei bambini

Domani, alle ore 14, presso l’Auditorium del Nuovo Rettorato del Campus Universitario di Chieti, la Clinica Pediatrica di Chieti, diretta dal Prof. Francesco Chiarelli, organizza un seminario dal titolo “Trattamento non convenzionale con GH” (Growth Hormone, l’ormone della crescita) che sarà tenuto dal Dott. Sandro Loche, dell’Ospedale Microcitemico di Cagliari.

Il seminario sarà incentrato sugli effetti del trattamento con GH nei bambini e sulle più recenti evidenze in tema di bassa statura e deficit di crescita. In particolare, sarà discussa l’importanza della corretta individuazione dei soggetti eligibili per il trattamento ormonale sostitutivo, la valutazione dei risultati clinici conseguibili in corso di terapia e dei sistemi di monitoraggio e follow up clinico-laboratoristico. I difetti di crescita sono una patologia frequente in età pediatrica e sono fonte di preoccupazione per le famiglie dei bambini e per i pediatri. I temi affrontati nei suoi studi dal Dott. Sandro Loche sono stati:   fisiopatologia dell’asse GH/IGF-1 e del deficit ormonale di GH;  diagnosi e trattamento del deficit del gene SHOX;  definizione dei criteri clinici, laboratoristici e strumentali indicativi della necessità di intraprendere il trattamento sostitutivo e i possibili criteri clinici e biologici per predire i risultati della terapia;  evidenza di concreti benefici nel trattamento con GH in bambini affetti da bassa statura non dovuta a deficit di somatotropina.

L’identificazione di nuovi e più ottimali predittori dell’outcome del trattamento con GH ha consentito di definire le caratteristiche del paziente candidabile al trattamento ormonale sostitutivo, potendo usufruire così di un aiuto per migliorare il loro accrescimento staturale.Al seminario parteciperanno pediatri di famiglia, pediatri ospedalieri e universitari, dottorandi, specializzandi, medici interni e studenti dei corsi di laurea di Medicina e chirurgia e di Scienze infermieristiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *