Lo Spaventa di Città Sant’Angelo fa il pieno

Boom d’iscrizioni allo Spaventa di Città Sant’Angelo. Con l’avvento del nuovo dirigente scolastico, il prof. Domenico Terenzi, l’ultrasecolare Istituto Superiore, posto nel cuore di “Uno dei borghi più belli d’Italia”, ha ritrovato l’appeal tra gli studenti in età di liceo. Per il prossimo anno scolastico, infatti, gli allievi che frequenteranno  le prime classi dei 4 corsi  istruiti dalla scuola secondaria angolana saranno ben 5, circa il doppio di quelle attivate negli ultimi tre anni, un trend positivo che va letto  anche attraverso il numero d’iscrizioni che supera abbondantemente la 105 unità, due volte quello ottenuto nell’ultimo triennio. Nel glorioso Spaventa, oltre ai tradizionali indirizzi di Liceo Linguistico, Liceo delle Scienze Umane opzione psico-pedagocico e del Les ( Liceo Economico Sociale) da quest’anno è stato attivato anche il Liceo Scientifico Sportivo, una novità assoluta in provincia che condivide insieme all’Itis “A.Volta” di Pescara che, da subito,  ha incontrato il favore del pubblico  grazie  ai  30 alunni che  hanno costituito  l’unica classe ammessa per legge.

Un risultato importante e necessario per invertire una tendenza che si era fatta davvero  pericolosa. Le scelte del nuovo dirigente scolastico incaricato, titolare nell’ istituto Comprensivo 2 di Città Sant’Angelo, insieme all’ottimo lavoro svolto dal collegio dei  docenti, di concerto con l’amministrazione provinciale di Pescara e l’esecutivo angolano, hanno favorito questo prestigioso risultato. La scuola, dall’alto dei suoi 136 anni di storia dedicata al magistero educativo, è un punto di riferimento sicuro per un’utenza che pesca dentro il grande bacino dell’area vestina e  della fascia costiera. L’Istituto, intitolato a Bertrando Spaventa , da questo anno scolastico, poi, ha intrapreso la strada della didattica digitale per rispondere meglio alle esigenze  di una generazione che sembra ormai aver messo da parte   definitivamente la carta e la penna.

E un plauso sulla bontà del lavoro svolto  arriva da un documento siglato dalla locale Rsu, lesta a cogliere l’indubbio cambiamento  di rotta. “…la RSU dell’I.I.S. “ B. Spaventa” di Città Sant’Angelo”- si legge nella nota-“ intende ringraziare apertamente il dirigente scolastico Domenico Terenzi per l’impegno e gli sforzi profusi durante tutto quest’anno scolastico e, in particolare, per l’attenzione dimostrata per le iscrizioni delle classi prime.  A tale proposito crediamo valga la pena far notare che il numero degli iscritti di quest’anno è praticamente il doppio di quello dei due precedenti anni, a dimostrazione del fatto che, quando ci si impegna e si crede fermamente in quello che si fa e non si lascia nulla di intentato, i risultati arrivano”. Il documento poi prosegue:” Approfittiamo dell’occasione per esprimere la nostra gratitudine anche alla referente dell’orientamento in entrata che si è impegnata anche quest’anno in modo encomiabile; un grosso merito va, inoltre, a nostro avviso, agli insegnanti che hanno prestato volontariamente e gratuitamente la propria opera affinché le giornate di orientamento, sia nella nostra scuola che nelle scuole medie, sia di pomeriggio che in orario antimeridiano, avessero il massimo della resa. Un particolare elogio va anche indirizzato al personale ata, al personale amministrativo e ai nostri alunni che hanno anch’essi fatto parte della mobilitazione che è stata attuata quest’anno”. Il testo sindacale destinato alla pubblicazione si chiude con un invito: “Siamo ovviamente estremamente soddisfatti e contenti dei risultati conseguiti anche se, da un certo punto di vista, il difficile comincia proprio adesso e di questo dobbiamo esserne tutti ben consapevoli. Infatti, ora dobbiamo mantenere quello che in fase di orientamento abbiamo promesso, per cui il compito più delicato lo avranno soprattutto gli insegnanti che verranno nominati sulle classi prime”.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *