Violenze alla madre e al fratello: va ai domiciliari in una struttura riabilitativa in Vasto

E’ stata eseguita questa mattina una ordinanza applicativa di misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lanciano, Marina Valente, su richiesta avanzata dal pubblico ministero titolare delle indagini, ha emesso misura cautelare degli arresti domiciliari da eseguirsi presso una struttura riabilitativa in Vasto, con divieto assoluto per l’arrestato di allontanarsi da quel luogo senza l’autorizzazione del Giudice. Il provvedimento ha riguardato A.D., di anni 35, ritenuto responsabile dei reati di estorsione e lesioni personali. Nei confronti dell’uomo è scattata anche  l’aggravante di aver commesso i reati contestati con abuso di relazioni domestiche, cioé nei confronti della madre e del fratello dell’indagato, e dopo aver fatto uso di alcool e di sostanze stupefacenti. I fatti sarebbero avvenuti dal giugno 2012 al 29 marzo scorso.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica e condotte dalla Sezione di Polizia Giudiziaria Carabinieri della Procura di Lanciano, hanno evidenziato come l’indagato, nel periodo in questione, abbia più volte, con violenza e minaccia, consistite nell’aggredire la propria madre ed il proprio fratello maggiore, costringendoli a consegnargli svariate somme di danaro e in una occasione una collana d’oro. L’indagato ha persino percosso i suddetti propri familiari, cagionandoli lesioni personali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *