Il nuovo Consiglio regionale

Con il successo del centro sinistra, cambia il Consiglio Regionale. Il nuovo presidente, Luciano D’Alfonso, sulla base delle preferenze dei candidati nelle quattro circoscrizioni, potrà contare su una maggioranza composta da Silvio Paolucci (7900 voti); Dino Pepe (7678); Pierpaolo Pietrucci (7095); Bartolomeo Donato Di Matteo (6587); Giuseppe Di Pangrazio (6122); Sandro Mariani (5818); Camillo D’Alessandro (4762); Alberto Balducci (3855); Luciano Monticelli (3735); Marinella Sclocco (3672) del Partito Democratico.

Il Centro Democratico sarà rappresentato da Maurizio Di Nicola (2014 voti); Sinistra Ecologia e Libertà, da Franco Caramanico (1208). L’Italia dei Valori: da Lucrezio Paolini (1326). La Lista Regione Facile avrà come consiglieri  Alessio Monaco (2911) e Lorenzo Beraninetti (2677). Abruzzo Civico, Andrea Gerosolimo (5493) e Mario Fiorentino Olivieri (2238). Il Partito Socialista Italiano sarà rappresentato da Luisa Taglieri (2156). Valore Abruzzo da Fabio Orlando Travaglini (970).

Per quanto riguarda le opposizioni, insieme al governatore uscente Gianni Chiodi, siederanno sui banchi della minoranza Paolo Gatti (10528), Mauro Febbo (5891), Lorenzo Sospsiri (4671); Emilio Iampieri (3855) per Forza Italia; Giorgio D’Ignazio (2853) per Nuovo Centro Destra: Giandonato Morra (2100) per Fratelli D’Italia.

Il Movimento 5 Stelle, sarà presente con Sara Marcozzi, Riccardo Mercante (1767) e Gianluca Ranieri (1682).

I nomi al momento sono questi, ma potrebbero cambiare dopo la nomina della squadra del governo regionale e prima ancora dopo le verifiche delle schede da parte della Corte d’Appello de L’Aquila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *