Marongiu (PD) sulla Asl2: “Ora Zavattaro si dimetta”

Tempo di cambiare alla Asl Lanciano-Chieti-Vasto. Lo chiede il segretario del Partito Democratico di Lanciano, Leo Marongiu. Una richiesta che scaturisce subito dopo il voto ma, soprattutto, per rimettere mano alla sanità in provincia di Chieti. Lo spunto viene da L’Aquila, dove il sindaco, Massimo Cialente, invoca e chiede le dimissioni dei managers delle Asl, scelti dalla giunta regionale targata Gianni Chiodi.

“Dovrebbe fare lo stesso Francesco Zavattaro, espressione tecnico/politica di una Regione e di un Presidente che sono stati sfiduciati dalle urne. Lo stesso Assessore uscente, Mauro Febbo – sottolinea Marongiu -, nelle analisi post voto ha posto l’accento sulla disastrosa politica sanitaria seguita nel territorio, un mea culpa tardivo che forse, fatto nei tempi giusti, avrebbe evitato una sconfitta così netta ed inequivocabile del centrodestra e di Chiodi”.

Nell’intervento del segretario c’è spazio per un’analisi del voto di domenica scorsa. “Numeri importanti quelli che hanno sfiduciato il centrodestra regionale: a Lanciano il 42% ha scelto Luciano D’Alfonso, mentre solo il 28% Gianni Chiodi, con un distacco di oltre 14% tra centrosinistra e centrodestra che in città non si era mai registrato in elezioni a turno unico. Il Partito Democratico, nel voto politico rappresentato dalle elezioni europee senza la dispersione del voto regionale sulle altre liste civiche di coalizione, per la prima volta diventa il primo partito in città con oltre 5300 voti ed il 31,6% dei consensi, con una crescita del 10,7% in Città rispetto al voto politico del 2013. Numeri che caricano il Partito Democratico di Lanciano della responsabilità di una risposta forte per il nostro territorio, in attesa di conoscere la proclamazione degli eletti in Regione della Corte d’Appello che potrebbe veder premiato (numeri alla mano e secondo un’interpretazione della legge) il candidato del Sangro/Aventino Antonio Innaurato. In provincia di Chieti, in ogni caso, il PD avrà un ruolo forte ed autorevole con il Segretario Regionale Silvio Paolucci ed il capogruppo Camillo D’Alessandro ed è principalmente con loro che costruiremo le sinergie più forti per dar voce alle istanze della nostra Città e del nostro territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *