Laboratorio del falso scoperto dalla Finanza a Montesilvano

Un anonimo appartamento trasformato in un vero e proprio laboratorio della contraffazione.

E’ ciò che hanno scoperto in Montesilvano i finanzieri del Comando Provinciale di Pescara. Era da giorni che le Fiamme Gialle tenevano sotto controllo quella palazzina dove le luci erano sempre accese di notte, e da dove troppo spesso uscivano persone con borsoni e grossi sacchi della spazzatura.

Ieri, dopo vari appostamenti, i “baschi verdi” sono entrati nell’abitazione ed hanno colto in piena attività tre cittadini senegalesi intenti a cucire su magliette le etichette delle più note griffe della moda.

Oltre a 4200 pezzi tra borse, occhiali, accessori e capi di abbigliamento con falsi marchi, migliaia di loghi, etichette in plastica, in metallo e in tessuto pronti per essere applicati a capi di vestiario, sono stati sequestrati due macchinari industriali per cucire e ricamare, uno, dotato di schede di memoria, in grado di riprodurre elettronicamente scritte e marchi di ogni tipo.

I tre senegalesi, in regola ai fini del soggiorno, sono stati denunciati a piede libero per ricettazione, introduzione nello Stato e produzione di merce con marchi falsi.

L’operazione di servizio si colloca tra le quotidiane attività svolte dalla Guardia di Finanza finalizzate a contrastare pratiche di sleale concorrenza a danno degli operatori di mercato onesti e a tutela del consumatore. La contraffazione, infatti, provoca danni all’intera filiera commerciale rendendo disponibili a prezzi estremamente concorrenziali beni qualitativamente inferiori anche rispetto ad omologhi prodotti non griffati.

Il ruolo di centralità del Corpo nella lotta alla contraffazione è sottolineato da un’importante iniziativa operativa attiva dal 1°gennaio 2014: il nuovo Sistema informativo Anti-Contraffazione (SIAC), una progettualità co-finanziata dalla Commissione Europea ed affidata per l’attuazione dal Ministero dell’interno, per la prima volta, alla Guardia di Finanza. Si tratta di una piattaforma informatica che seleziona tutti i dati raccolti nel corso delle indagini condotte dai Reparti sul territorio con l’ulteriore innovativa opportunità per le Aziende che vogliono tutelare i propri marchi, di poter accedere al sistema accreditandosi ed inserendo tutte le indicazioni di dettaglio relative alle caratteristiche dei propri prodotti che possano risultare utili in chiave operativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *