A San Vito Chietino nasce il Parco Letterario “Eremo Dannunziano”

di Vito Sbrocchi

Nel rispetto della memoria, della natura e della cultura, a cento anni dalla posa della storica lapide del 1914, nasce a San Vito Chietino il diffuso Parco Letterario “Eremo Dannunziano”. Per suggellare l’importante istituzione culturale lunedì 27 ottobre prossimo, alle ore 10,30, presso il promontorio dannunziano in località Portelle del centro costiero, si svolgerà la cerimonia per lo scoprimento di una targa commemorativa, cui sono invitati a partecipare tutti i cittadini.

L’elaborazione della bozza progettuale del Parco Letterario dannunziano era stata affidata tempo fa dall’amministrazione comunale sanvitese ad un comitato tecnico-scientifico, composto da un team, particolarmente esperto nella vita e nelle opere del Vate, prodotte nel periodo in cui il poeta pescarese soggiornò nell’eremo di San Vito. E’ comunque doveroso ricordare che la proposta per l’istituzione del Parco letterario è partita alcuni anni fa dal Comitato Pro Luoghi Dannunziani, presieduto dal prof. Alberto Di Giovanni, recepita successivamente dall’amministrazione comunale, che mira anche al pieno recupero dell’eremo in cui soggiornò Gabriele d’Annunzio nell’estate del 1889 insieme alla sua amata Barbara Leoni, con la restituzione della struttura alla pubblica e libera fruizione. Il Parco Letterario, presieduto dal prof. Vito Bucciarelli, assume quindi un ruolo di tutela letteraria del luogo reso immortale da versi e descrizioni celebri del poeta abruzzese, che rischierebbe altrimenti di essere dimenticato dalle future generazioni. Si tratta pertanto di un singolare percorso che vuole far rivivere al visitatore le suggestioni e le emozioni che lo scrittore ha vissuto e che vi ha impresso nelle sue opere.

Ora si prospetta anche l’opportunità di ottenere un apposito contributo economico da parte dell’Unione Europea, che propone incentivi agli investimenti turistici proprio in favore di parchi letterari che in questo quadro possono diventare veri e propri agenti di sviluppo del territorio. «L’obiettivo prioritario del Parco Letterario Dannunziano – spiega il neopresidente Vito Bucciarelli – è quello di svolgere programmi finalizzati alla diffusione e alla conoscenza della letteratura, promuovere studi, ricerche, convegni, pubblicazioni, mostre, concorsi, premi letterari di particolare interesse per il parco».

Al termine della cerimonia sarà possibile visitare l’eremo e la biblioteca dannunziana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *